|

Internet per tutti …. il mantra di Mark Zuckerberg

«Oggi internet non è accessibile a due terzi del mondo.

Immagina un mondo dove tutti sono connessi».

Mark Zuckerberg, dopo aver messo in contatto oltre un miliardo di persone in nove anni con , ha un nuovo ambizioso sogno, condiviso con altri sei colossi della tecnologia (Samsung, Nokia, Ericsson, MediaTek, Opera, Qualcomm).

Internet.org, questo il nome del progetto, si presenta in veste filantropica puntando ad estendere la connessione alla Rete a 5 miliardi di persone, oggi escluse, rendendola accessibile anche nei costi.

«Nessuno dovrebbe essere posto davanti alla scelta tra l’accesso a internet e cibo o medicine» si legge sul sito internet.org, i cui partner intendono unire le forze per «sviluppare soluzioni tecnologiche volte a far diminuire il costo per il trasferimento dei dati a livello globale».

I fondatori del progetto spiegano di voler seguire tre strade per raggiungere i mercati emergenti: realizzare strumenti più economici per l’accesso al web, tra cui gli smartphone; rendere efficiente la trasmissione dei dati; sviluppare nuovi modelli economici che consentano alle aziende di offrire internet a costi ridotti nei paesi interessati.

L’obiettivo economico è ridurre in dieci anni del 99 per cento i costi d’accesso a internet mobile. Per estendere la copertura web in zone più scoperte come l’Africa Zuckerberg e soci vogliono spingere infatti sui dispositivi mobili, campo in cui Facebook è forte.

Non a caso solo poche settimane fa il social network ha reso disponibile la sua applicazione per telefonini vintage e a basso costo, proprio quelli usati nei Paesi emergenti.

«Sono focalizzato sulla connessione a internet – spiega il numero uno di Facebook – perché penso sia una delle sfide della nostra generazione. È un diritto umano».

Tags: ,

Tags: ,

468x60 ad code [Article page - Between comment and article]

Leave a Reply

*